Le piastrelle per un bagno piccolo

Esiste un trucchetto anche abbastanza datato, tra i posatori di piastrelle, quando il loro operato riguarda ambienti particolarmente angusti. Ci riferiamo alla scelta di piastrelle ampie ma soprattutto dalle tonalità cromatiche molto chiare e luminose, che tornano utili soprattutto quando c’è in gioco la piastrellatura di un bagno dalla pianta stretta ed allungata!


Più che una moda o una tendenza, la creazione di bagni con questa forma sembra essere dettata dall’esigenza di sfruttare la meglio gli spazi sempre più esigui offerti dalle metrature quadrate al ribasso degli appartamenti: per ottenere spazi di vita quotidiana confortevoli, è sempre la stanza da bagno che finisce con l’essere sacrificata.
Eppure, si tratta di un ambiente dove non trascorriamo poco tempo, anzi… ed è lo spazio nel quale maggiormente ci dedichiamo ad attività legate al nostro benessere!

Vediamo allora come rendere davvero confortevole un bagno ricavato in quello che sembra un corridoio.

L’effetto ottico garantito da piastrelle di grandi dimensioni è innegabile, perché riescono ad ingrandire visivamente tutto l’ambiente, facendolo apparire più luminoso. Se inoltre avete la sfortuna di un soffitto troppo basso, in questo caso sono di aiuto piastrelle anch’esse ampie, ma di forma allungata e da collocare longitudinalmente, il tutto per slanciare la stanza verso l’alto nel suo complesso.
Abbastanza elevato è poi il rischio di ottenere da una ristrutturazione un ambiente che sia composto solo da una serie di sanitari in sequenza: per ovviare, si può ricorrere a piccoli muretti bassi che spezzino gli spazi rendendoli più dinamici, risultato ottenibile anche con degli scalini per l’accesso alla vasca da bagno se presente, e non sostituita dalla sola doccia.
Con questi trucchetti, l’effetto scenografico è assicurato, specialmente se a questo tipo di piastrelle abbinate sanitari poco profondi in modo tale da farli sporgere il minimo necessario dal muro, ed ingombrare così di meno il centro della stanza; l’optimum sarebbe in realtà scegliere i sanitari a sospensione, anche se non tutti sembrano fidarsi… eppure offrono soluzioni anche di design davvero interessanti per l’arredo bagno in genere! Visivamente sono leggerissimi, trasmettono un senso di spaziosità, e fanno guadagnare centimetri preziosi!

Un altro piccolo accorgimento da non trascurare sta nella verniciatura delle pareti: a seconda dei gusti, infatti, in genere si rivestono le pareti del bagno con le piastrelle che arrivano fino ad una certa altezza: come detto fino ad ora, le nostre piastrelle saranno chiare e colorate, ma la migliore soluzione sarà poi quella di dipingere la parete non ricoperta in un colore che richiami le piastrelle stesse, magari in una tonalità affine ma che riesca comunque a “spezzare” la stanza nel suo complesso!

Tutti questi piccoli e grandi accorgimenti riusciranno ad amplificare i vostri spazi anche se risicati, l’importante è fare le proprie scelte con metodo e con una buona dose di razionalità: il risultato sarà di certo soddisfacente!